Laboratorio di cinema d’animazione in stile neogotico

Dalla primavera 2015 alla primavera 2016, nell’ambito del progetto Il cuNeo gotico promosso dalla Fondazione CRC, 254 ragazzi delle scuole medie inferiori della provincia di Cuneo hanno partecipato al “Laboratorio di cinema d’animazione in stile neogotico” che ha portato alla realizzazione del film d’animazione “Il seme a forma di stella”.

Durante i mesi di laboratorio i ragazzi hanno scoperto l’architettura neogotica cuneese e si sono ispirati ai siti più noti per creare gli sfondi del cartone animato.
Le Margarie e le serre del Castello di Racconigi, il castello di Novello, il cimitero di Dogliani e il Castello del Roccolo si alternano a parchi meravigliosi e fitti boschi lungo il percorso iniziatico del giovane protagonista che parte alla ricerca di un seme misterioso al seguito di una civetta.

Il cartone animato, realizzato in stop motion con la tecnica delle silhouette su cartoncino colorato, è il frutto di un intenso lavoro delle classi che, guidate dalla regista Elena Valsania, hanno disegnato bozzetti, intagliato gli elementi di ogni scena e infine hanno dato vita, sul set di animazione in stop motion, a un pezzetto di storia.

Lo “stop motion” o “passo uno” è una tecnica cinematografica che permette di dare l’impressione che gli oggetti (in questo caso personaggi in cartoncino colorato) si muovano da soli.
Sul set gli oggetti vengono spostati di una frazione di movimento e poi fotografati, di nuovo spostati e di nuovo fotografati e così via fino al completamento dell’azione prevista nella sceneggiatura. La proiezione continua dei singoli scatti produce l’illusione del movimento tipica dei cartoni animati.

Il seme a forma di stella from associazione la scatola gialla on Vimeo.

Le classi che hanno partecipato al progetto sono:

le classi III A e III B della Scuola media di Barolo, Istituto Comprensivo di La Morra, con gli insegnanti Claudia Lus e Piero Simeoni;
le classi IA, IID, II B, III B dell’Istituto Comprensivo Bartolomeo Muzzone di Racconigi con la prof.ssa Luciana Ghigliano; le classi II D e II F del plesso di via Sobrero della Scuola Media Unificata di Cuneo con la prof.ssa Betrice Piovano, le classi IB, IC e IA dell’Istituto Comprensivo Soleri di Cuneo sotto la guida della prof.ssa Irene Cavaretta e la classe IIH della Scuola Piumati Craveri Dalla Chiesa di Bra, con la prof.ssa Marina Isu.

Il progetto è stato curato da Kalatà e dall’Associazione La scatola gialla.

Seguici su:

logo fb     logo twitter