Il cuNeo gotico a Dogliani - 2016

sabato 11 e domenica 12 giugno 2016

Dogliani – Ingresso del cimitero

Un suggestivo viaggio tra le eccentriche e curiose creazioni architettoniche neogotiche di Dogliani

Dal cimitero di Dogliani al Castello di Novello, tour neogotici sulle tracce dello stravagante architetto Schellino.

foto Dogliani

Dogliani, cittadina sulle colline delle Langhe nota oltre che per il famoso dolcetto, anche per le sue fantasiose architetture neogotiche, ospiterà il secondo week end de ‘il cuNeo gotico’, il progetto triennale promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo per la valorizzazione dei beni e delle strutture di pregio architettonico di questo territorio. Nel pomeriggio di sabato e domenica un’esperta guida condurrà i visitatori in un suggestivo viaggio tra le creazioni più eccentriche di Giovanni Battista Schellino, l’eclettico urbanista e artista di Dogliani, le cui opere sono considerate dei veri emblemi della corrente neogotica che ha attraversato tutta la Provincia Granda.
Punto di partenza e di ritrovo non poteva che essere uno dei capolavori di Schellino, l’ingresso monumentale del Cimitero di Dogliani che, con il suo tripudio di guglie appuntite ispirate alle forme di pioppi e cipressi (alberi comunemente associati ai campisanti) e l’alternanza di mattoni scuri ed elementi in ferro, dà vita a uno scenario imprevedibile e misterioso. All’interno, nell’angolo sud-est, è sepolto lo stesso Schellino, mentre nell’ala destra si trovano le spoglie del presidente della Repubblica Luigi Einaudi, anch’egli originario di Dogliani.
Procedendo dal cimitero si incontrano i quattordici Piloni del Rosario, che rappresentano momenti salienti della vita di Gesù, e l’antica Chiesa di san Lorenzo, in cui sono ben riconoscibili gli interventi dell’architetto doglianese, come l’acuminato campanile neogotico. Sarà poi possibile ammirare l’originale Torre dei Cessi che con le sue decorazioni evoca atmosfere medievali, la maestosa Chiesa Parrocchiale dei Santi Quirico e Paolo e quella dell’Immacolata Concezione.
E per calarsi ancora di più nell’atmosfera dark, durante il weekend neogotico si terrà anche la lettura di ‘Senza fiato’, narrazione a cura di Elisa Dani ispirata a I Racconti del terrore di Edgar Allan Poe, l’indiscusso maestro del genere.

La degna conclusione di queste visite non può che essere una cena al Castello di Novello, splendido edificio gotico dell’anno Mille restaurato completamente da Schellino e oggi trasformato in albergo e ristorante.
Sarà possibile cenare al Castello di Novello sabato 11 previa prenotazione telefonica (0174/330976; 366/2100300); il costo della cena è di 35 euro bevande incluse.

La visita guidata e le letture in teatro sono gratuite, ma è necessario prenotare.

prenota il posto

 
Questo il programma nel dettaglio, valido sia per il sabato che per la domenica

ORE 15.30
Ritrovo presso il Cimitero di Dogliani e partenza della visita guidata alla scoperta di alcune delle stravaganti architetture opera dell’architetto Giovanni Battista Schellino, eccentrico urbanista autodidatta e artista eclettico (ingresso monumentale al Cimitero, Piloni del Rosario, Chiesa di San Lorenzo, Torre dei cessi, Chiesa Parrocchiale dei Santi Quirico e Paolo).

ORE 17.30
Letture a cura di Elisa Dani (“Senza fiato”, liberamente tratto da “I racconti del terrore” di Edgar Allan Poe) presso il Teatro Sacra Famiglia.

ORE 20 (solo per il SABATO)
Possibilità di cena presso il Castello di Novello; prenotazione telefonica obbligatoria al numero 0174/330976 – 366/2100300). Menù degustazione euro 35,00 (bevande incluse): antipasto, assaggio di due primi, secondo, dolce, caffè. Proposta di vini del territorio.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 366/2100300

Seguici su:

logo fb     logo twitter