il cuneo gotico

Il cuNeo gotico è un nuovo progetto culturale ed espositivo che la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo ha lanciato per il triennio 2014-2016, dedicato all’affascinante tema del neogotico storico e contemporaneo nelle arti, riconosciuto a livello internazionale e ben radicato nella tradizione locale del cuneese – le architetture neogotiche ottocentesche di Pelagio Palagi e Giovanni Battista Schellino a Racconigi, Pollenzo, Dogliani e altrove, oppure le presenze delle Masche e degli “eretici” Catari nel folklore delle Langhe e delle Valli.

Il neogotico rappresenta da più di due secoli, e in tutto il mondo, un vero e proprio "genere artistico e culturale permanente” prediletto da molte generazioni, sino alle giovani e giovanissime: nella letteratura, ade esempio, dal Frankenstein di Mary Shelley all’Harry Potter di J.K. Rowling, fino al cinema, alla musica, all'illustrazione e alle arti grafiche in genere.

Curatore scientifico del progetto è Enzo Biffi Gentili, direttore del MIAAO - Museo Internazionale di Arti Applicate Oggi di Torino.

L’obiettivo del progetto è quello di valorizzare il patrimonio neogotico della provincia di Cuneo e contestualmente di stimolare una riflessione sull’eredità e sull’attualità del neogotico a livello internazionale. Un’operazione culturale che si svilupperà nel triennio 2014-2016 con mostre, concerti, visite guidate, convegni e conferenze sul territorio cuneese, con interessanti ricadute per il turismo in provincia.

 

Seguici su:

logo fb     logo twitter

Questo sito usa alcuni tipi di cookie. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo.